Skip to main content

Ecco «ekrona», in Svezia la prima criptovaluta di Stato

Potrebbe essere la Svezia il primo paese europeo ad emettere una propria criptovaluta.

Ironia della sorte, la Riksbank, la banca centrale svedese che è anche la più antica banca centrale del mondo, potrebbe tenere a battesimo la prima criptovaluta di Stato dopo aver emesso per prima banconote di carta nella seconda metà del Seicento.

La criptovaluta svedese si chiamerà «ekrona» e dovrebbe entrare in circolazione tra un paio di anni. Lo ha confermato Cecilia Skingsley, numero due della Riksbank.

Perché questa incredibile accelerazione nel processo di creazione di una criptovaluta di Stato?

La prima considerazione da fare è che ormai le criptovalute sono riconosciute come valute vere e proprie (lo avevamo scritto qui «La legislazione internazionale in materia di criptovalute») dal mondo dell’economia e della finanza.

La seconda parte da un’analisi delle abitudini del popolo scandinavo. In Svezia il denaro contante è sempre meno utilizzato. Le ultime stime parlano di un -40% rispetto al 2009. In Svezia, ad esempio, è possibile pagare con carta di credito anche un pacchetto di mentine.

Il passo in avanti della Svezia verso la cashless society potrebbe provocare un vero e proprio effetto a catena. Staremo a vedere!

E tu che ne pensi di una criptovaluta di Stato?

mm

Riccardo

Sono Riccardo e sto ancora cercando di far capire a mia nonna che significa fare il trader. Delle criptovalute mi affascina il senso di libertà che generano. E i guadagni che permettono!

3 thoughts to “Ecco «ekrona», in Svezia la prima criptovaluta di Stato”

  1. Credo che se la criptovaluta viene minata,da una banca si perda tutti lo spirito per la quale é stata inventata. Se si utilizza la cripto per fare pagamenti senza oneri, mi spiegate come fa una banca ( che di oneri ne chiedo una enormità)a proporla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *