Skip to main content

Cosa sta succedendo alle quotazioni del bitcoin?

Cosa è successo alla quotazione del bitcoin? Cosa ha causato l’altalena di valutazioni che ha caratterizzato questi ultimi giorni?

La fine del mese di dicembre e i primi giorni del nuovo anno saranno ricordati come i giorni più ricchi per bitcoin e per il mondo delle criptovalute. Il 4 gennaio, infatti, bitcoin toccava la quota record di 1.139,8 dollari al cambio. Il giorno successivo, bitcoin ha registrato una perdita pari al 20% del suo valore in poco più di quattro ore.

Da allora la quotazione della criptovaluta ha subito una serie di scossoni fino a una stabilizzazione pari a 767,42 dollari, registrando nelle ultime ore una perdita «solo» del 5,92%.

 

Ma cosa c’è dietro questo effetto elastico? Oltre alla ormai nota volatilità sul mercato di bitcoin (e del resto delle criptovalute in generale) bisogna ricostruire le ultime vicende sul mercato cinese.

La Cina è ormai la piazza più «viva» per le transazioni di bitcoin movimentando, stando alle ricerche di Goldman Sachs, l’80% delle transazioni nel solo 2015. Le principali piattaforme mondiali di scambio di bitcoin usano lo yuan: OkCoin, Huobi, Btcc e lakeBtc.

A questo scenario va aggiunto che ad ogni svalutazione dello yuan il bitcoin rappresenta una sorta di bene rifugio soprattutto per i cinesi che cercano di evadere i controlli sul capitale. Naturalmente con le quotazioni di inizio anno la corsa al bitcoin è praticamente impazzita.

Negli ultimi sette giorni, in concomitanza con il crollo del prezzo di bitcoin, si era diffusa la voce (confermata dalla Reuters qualche ora fa) di un controllo della banca centrale cinese sugli scambi in bitcoin tra  Btcc, Huobi e OKCoin. Un controllo, spiegano gli organi ufficiali di Pechino, per esaminare possibili manipolazioni del mercato, eventuale riciclaggio di denaro e finanziamenti non autorizzati.

Aspettiamo le prossime 24 ore per capire cosa succederà in Cina e nelle quotazioni del bitcoin.

mm

Riccardo

Sono Riccardo e sto ancora cercando di far capire a mia nonna che significa fare il trader. Delle criptovalute mi affascina il senso di libertà che generano. E i guadagni che permettono!

One thought to “Cosa sta succedendo alle quotazioni del bitcoin?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *